Se desideri organizzare una vacanza all’insegna del relax, delle emozioni, del sole e del mare, ti consigliamo di pianificare un tour delle Eolie in barca a vela. Queste isole sono un vero e proprio spettacolo, contraddistinte da paesaggi mozzafiato e dominate dalla serenità e dalla quiete.

Un tour tra le isole Eolie è già di per sé un’esperienza bellissima, ma diventa indimenticabile se fatto a bordo di una barca a vela. A spasso tra le bellezze naturali delle sette sorelle, dove dominano acqua, fuoco, terra e aria, è possibile vivere un’avventura magica!

Non c’è nulla di meglio di un’imbarcazione, infatti, per esplorare questi luoghi da fiaba, così da non trascurare nessun punto di interesse. Lipari, Salina, Vulcano e le altre perle dell’arcipelago ti aspettano con i loro magici scenari, i cui colori brillanti sono un autentico piacere per gli occhi.

Una settimana in barca alle Eolie, per esempio, ti darà l’opportunità di scalare lo Stromboli, di contemplare suggestivi crateri, di fare il bagno in acque turchesi, di visitare musei, di passeggiare lungo vie pittoresche e variopinte. Ti proponiamo un itinerario esclusivo, che renderà indimenticabile la tua estate e ti farà tornare a casa con l’animo pieno di gioia e il sorriso sulle labbra.

Un percorso alla scoperta delle Eolie

Con il noleggio di una barca a vela per le Eolie puoi ammirare in poco tempo tantissime attrazioni, spostandoti come e quando vuoi senza dipendere dagli orari dei traghetti. Il tuo tragitto potrebbe partire da Lipari, l’isola più grande dell’arcipelago, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO.

Ti suggeriamo di inserire, tra le tue tappe, le baie di Marina Corta e di Marina Lunga. La prima è caratterizzata da meravigliose chiesette che affacciano sul mare, la seconda è ricca di negozi e botteghe di artigianato per lo shopping.Ti ricordiamo che l’ormeggio principale di Lipari è Marina Lunga, dotata di pontili gestiti da varie società. In alternativa c’è un ancoraggio riparato dai venti settentrionali sulla punta sud, presso la spiaggia di Vinci.

Una volta sbarcato sull’isola, spingiti fino al Chiostro Normanno, decorato da capitelli di epoca romana che raffigurano diversi animali, e fino alla Cattedrale di San Bartolomeo del XVI secolo. Questa è, secondo molti, la più importante costruzione di Lipari, adornata da affreschi stupendi di fronte ai quali resterai a bocca aperta.

Il tuo tour delle Eolie in barca proseguirà con Salina: qui il porticciolo di Santa Marina offre ormeggio alla darsena turistica o in alternativa un ancoraggio a sud del porto. Altri ancoraggi disponibili sono il capo di Punta Lingua e Pollara Punto Perciato, dove però si è particolarmente esposti ai venti da ovest.

Presso il comune di Santa Marina potrai osservare una maestosa chiesa del ‘700, nonché un immenso cratere coperto soprattutto da felci. Non lasciarti sfuggire le bellezze di Lingua, un borgo di pescatori permeato da un’atmosfera d’altri tempi, e di Pollara, la cui spiaggia è famosa in tutta Europa per i suoi scorci da sogno.

Dopo la tua gita a Salina, arriva a Vulcano e fai vagare lo sguardo sui suoi panorami selvaggi, rigogliosi, lussureggianti. Ti ricordiamo che a Vulcano sorgono due belle rade ad est e ad ovest che offrono gli ancoraggi più sicuri dell’isola: Porto di Levante e Porto di Ponente.

Quando fai il giro dell’isola assolutamente da non perdere è la suggestiva Grotta del Cavallo, così chiamata poiché all’estremità della grotta c’è un grande masso che somiglia alla testa di un cavallo. All’interno ci sono laghetti, gallerie, stalattiti e stalagmiti che creano un’atmosfera magica. Poco distante si trova l’incantevole Piscina di Venere, circondata dalle rocce di tufo e basalto dove è possibile lanciarsi nelle immersioni e nelle esplorazioni del basso fondale.

Se ti appassiona il trekking non puoi non risalire il sentiero che conduce alla cima, e che offre una vista a dir poco incantevole sui dintorni. Degne di nota sono anche le Terme di Vulcano, aree sulfuree dove sgorgano fanghi benefici per la pelle!

Panarea è un altro gioiello della Sicilia, che alterna i capolavori della natura con quelli fabbricati dall’uomo. Molto vicina al porto è la contrada di Ditella, celebre soprattutto per le fumarole; sono da vedere, poi, San Pietro con la sua chiesa e con il museo di Panarea, Cala Junco con le sue onde blu cobalto che lambiscono la riva, il villaggio preistorico di Capo Milazzese e il magnifico lido noto come Cala degli Zimmari.  

Ti ricordiamo che a Panarea sono buoni punti di ancoraggio la Baia Milazzese ad ovest, oppure l’area in mezzo agli isolotti Lisca Nera, Lisca Bianca e Dattilo, verso est.

A questo punto, molti itinerari delle Eolie in barca a vela toccano Stromboli. Fermati almeno a Forgia Vecchia, la fantastica baia composta da ciottoli neri, e al quartiere di Ginostra, che ospita uno dei porti più piccoli del pianeta. Meritano, poi, di essere visitate anche le calette di Piscità, inframmezzate da imponenti costoni di colate laviche e caratterizzate da sabbia nera e granulosa.Ovviamente, sarebbe d’obbligo raggiungere la vetta dello Stromboli, seguendo l’inerpicarsi di stradine prestabilite.

Ti ricordiamo che a Stromboli gli ancoraggi disponibili sono sulla costa nord-est a Piscità e sulla costa sud-ovest a Punta Lena, ottimo punto di partenza per Ginostra.

Per concludere ti attendono Filicudi e Alicudi, due gemme perfette per ritemprare il corpo e la mente. La prima può essere costeggiata fino alla Grotta del Bue Marino, dove le acque assumono tutte le tonalità comprese tra il verde e l’azzurro. A Filicudi è possibile ancorare ad ovest presso una baia di fronte ad una spiaggia isolata o sulla costa sud a Pecorini.

La seconda è l’isola meno popolata, incontaminata, lontana dal turismo di massa e dominata dal silenzio. Ti ricordiamo che ad Alicudi i posti per ormeggiare sono pochi e si trovano a sud-est a Perciato o a sud ad Alicudi Porto.

Un viaggio tra le Eolie: cosa portare

Una vacanza di questo tipo necessita di un bagaglio adatto, che deve essere quanto più leggero possibile e privo di tutto ciò che è superfluo.

Per visitare le isole Eolie in barca a vela non avrai bisogno di molte cose: ricorda soltanto di mettere in valigia una giacca a vento, perché di sera potrebbero esserci delle escursioni termiche. Porta con te almeno un paio di scarpe comode per le escursioni, un cappello per difendere la testa dal sole, un’adeguata crema protettiva e, chiaramente, il costume da bagno!

Sempre per quanto riguarda i consigli per vedere le Eolie in barca a vela, non dimenticare la macchina fotografica, perché certi scenari meritano di essere immortalati. Per il resto, potrebbe esserti utile un sacco a pelo qualora tu decida di passare la notte all’aperto. Ti aspetta un’esperienza memorabile!

Spread the love

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi