Qual è l’esperienza migliore per scoprire le Isole Eolie? Senza dubbio una vacanza in barca, grazie alla quale si ha l’opportunità di esplorare tutto l’arcipelago siciliano, non solo nelle sue sette isole principali, ma anche nei suoi isolotti più piccoli. A bordo di una barca a vela – o di un altro tipo di imbarcazione –  si può navigare nelle circa 30 miglia di mare al largo della costa di Milazzo per entrare in contatto con location selvagge e proprio per questo motivo estremamente affascinanti. Il noleggio barche alle Eolie è dunque la soluzione più indicata per godere al massimo della bellezza di queste sette perle del Mediterraneo.

Vacanze in barca alle Eolie: alla scoperta di Vulcano

Una volta individuata la barca da prendere a noleggio, partendo da Milazzo la prima isola in cui ci si imbatte se ci si dirige verso nord è quella di Vulcano, facile da riconoscere per l’odore di zolfo da cui si è colpiti a mano a mano che ci si avvicina. L’attività vulcanica dell’isola, infatti, è ancora notevole, e può anche essere ammirata da vicino: partendo dal Porto di Levante, basta un cammino di circa un’ora per arrivare sul Gran Cratere, a un’altitudine di 400 metri, tra cristalli di zolfo gialli e frammenti di ossidiana.

Lipari

A nord di Vulcano c’è, invece, Lipari, che è l’isola più grande di tutto l’arcipelago e che offre una storia unica, con il suo Castello risalente al Cinquecento. Lo spettacolo naturale è unico, anche grazie all’eredità di dodici vulcani, attualmente spenti, la cui attività sismica nel corso dei millenni ha dato vita a un paesaggio quasi lunare. Il ricorso alla barca è fondamentale in questo caso, dal momento che si può giungere qui unicamente via mare: da non perdere le ex cave di pomice di Porticello, anche per una piacevole nuotata.

Salina

A questo punto ci si può recare a Salina, conosciuta in tutta Italia – e non solo – per la produzione di un vino liquoroso, la malvasia, celebre per la sua colorazione biondo ambra. Il Monte Capo Faro dei Porri e il Monte Fossa delle Felci sono le due vette vulcaniche che dominano l’isola, unite l’una con l’altra da una sella che fa sì che il territorio abbia l’aspetto del dorso di un cammello.

Panarea

Nel corso di una vacanza in barca alle Eolie non si può fare a meno di far tappa a Panarea, con scalo a San Pietro: una volta raggiunto il centro abitato, ci si può immergere nella movida locale, ricordando che qui le auto non possono circolare. Per spostarsi, infatti, si possono utilizzare solo i motorini o le motocarrozzelle del posto.

Stromboli, Filicudi e Alicudi

Il noleggio barche alle Eolie permette di arrivare anche a Stromboli, vale a dire l’isola più a est di tutto l’arcipelago. Le acque trasparenti come il cristallo ai piedi del vulcano ancora attivo sono messe in evidenza dalla sabbia lavica di colore scuro delle spiagge. Circumnavigare l’isola è una delle idee che meritano di essere prese in considerazione, magari per osservare da vicino le pareti di lava della Sciara di Fuoco, a una temperatura di ben 1000 gradi. A Filicudi, invece, le vacanze in barca alle Eolie offrono l’opportunità di godersi tutto il relax di cui si ha bisogno: e ancora più isolata è Alicudi, un vero e proprio paradiso ideale per staccare la spina.

Facebook Comments
Spread the love

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi